sabato 2 luglio 2016

risparmiamo.....





Quante volte abbiamo pensato e cercato di mettere da parte qualche soldino!
Personalmente non ci ero mai riuscita fino a quando mi capitò di leggere 
un articolo che parlava di rispiarmo.
Beh! Pensai... Perchè non provarci?


Cominciai già a immaginare il mio gruzzoletto quando avrei finito il progetto e, 
avendolo collaudato,ho pensato di consigliarvelo.

Con questo metodo si riesce ad avere alla fine dell'anno

1378€

Si tratta della "Sfida delle 52 settimane" 
o, se vi piace di più,
"52 week money challenge"


Ma vediamo nel dettaglio come fare.
Vi servirà un barattolo, una scatolina oppure un salvadanaio, 
ma soprattutto, tanta perseveranza.
Ogni settimana dovremmo risparmiare una cifra.
La prima settimana metteremo da parte 1€, la seconda 2€, la terza 3€ e così via, 
aggiungendo ogni settimana 1€ .
Alla 52a settimana dovremo mettere da parte 52€.
Per i primi 2 mesi mettere da parte qualche euro non peserà,
sarà più difficile verso la fine dell'anno ma ci si può organizzare aggiungendo  nel vasetto 
qualcosa per quel periodo.



Eccolo il mio vasetto!
Ormai sono al giro di boa.....
sono alla 26a settimana e, se notate, ho già aggiunto le 2 "rate" della fine dell'anno.

Vi lascio il link dove scaricare il modello per segnare quello che metterete da parte







domenica 26 giugno 2016

La mia craft room







Ritorno dopo un pò di tempo al mio caro vecchio blog.
Non mi ero resa conto di quanto tempo fosse passato
ma è davvero tanto che manco.

Bentrovati, cari miei followers!

Durante la mia assenza mi sono dedicata un pò alla mia nipotina,
ma quello che mi ha preso tanto, anzi direi parecchio,
è il mio lavoro di sartoria.


Questa era la mia postazione di lavoro, appena sistemata.
Ora è il caos più completo.


Ed ecco quello che doveva essere l'angolo relax...
l'angolo dove rilassarmi con il ricamo o con l'uncinetto.
Purtroppo di relax ce n'è poco ma è meglio così.... non siete d'accordo?



Questo è quello che io chiamo "l'angolo aperto al mondo".
Beh, anche questo adesso è usato poco ed anch'esso ormai è irriconoscibile.

Quest'oggi vi ho mostrato quello che è il mio mondo.
A volte mi viene voglia di lasciar perdere tutto ma mi piace quello che faccio,
mi piace vedere che da un vecchio capo se ne riesce a ricavare uno più alla moda 
e vedere una cliente contenta mi gratifica tanto.

Ora spero di poter essere più presente 
anche perchè ho diversi progettini che mi frullano per la testa.

A presto!!!!!!! 



domenica 12 ottobre 2014

Happy Halloween



Si avvicina... si avvicina....
Mancano pochi giorni alla notte di Halloween 
ed io sono qui a regalarvi uno schemino da ricamare a punto croce.
Il gatto nero c'è... il cappello della strega c'è...
gli stivali ci sono come pure la sua scopa...
manca la zucca però...
Magari riuscirò a fare un altro schemino solo per la zucca!
Per ora vi lascio questo.
E' semplice semplice... pochi colori e... 
via alla creatività per la confezione.






martedì 29 luglio 2014

cucitura piatta alla francese






Eccomi qui a presentarvi qualche mio lavoro a punto croce.
Sì, è una delle mie passioni e mi piace tanto ricamare per i bimbi.
Questi sono sacchetti per il primo cambio,
ma volendo si possono utilizzare anche per l'asilo nido.
Ovviamente oltre al ricamo, dovremmo anche sapere un minimo di cucito.
A questo proposito,vorrei mostrarvi come fare 
per avere delle cuciture interne che siano pulite e perfette.


Non so se sarò capace, ma vorrei provarci lo stesso.
Qui di seguito vi mostro i vari passaggi per eseguire una cucitura doppia


Sovrapponete le due stoffe dritto contro dritto, 
una spostata di circa 5-6 mm. rispetto all'altra ed eseguite la prima cucitura.


A questo punto ripiegate la stoffa facendola combaciare con la cucitura.


Ripiegate l'altro lato su se stesso.


Rigirate ora e sul margine fate un'altra cucitura.


Ecco come vi si presenterà alla fine.
Questo sarà il dritto del vostro lavoro.


E questo è il rovescio.
Spero di essere stata utile in qualche modo 
e vi aspetto per il prossimo tutorial.









domenica 6 luglio 2014

Zucchini ripieni con cous cous




Ormai non riesco più a dedicarmi ai miei hobby, ma la cucina non si può abbandonare.
Vi ho raccontato già del mio figliolo diventato vegan e, quindi, la mia cucina sta subendo una trasformazione pur rimanendo la cucina tradizionale mediterranea e, soprattutto, meridionale. Sto cercando di "creare" dei piatti che, pur restando nella tradizione, abbinano qualche alimento più usato nella cucina vegan come può essere il cous cous (cuochi vegetariani e vegani perdonatemi se dico castronerie!).
Questa volta ho fatto gli zucchini ripieni.



ingredienti:
4 zucchini
cous cous
una decina di olive verdi
una manciata di capperi sottosale
un ciuffo di prezzemolo
uno spicchio di aglio
olio extravergine di oliva

Ho sbollentato le zucchine intere per qualche minuto in acqua salata. Dopo averle fatte raffreddare, le ho divise a metà e, con un cucchiaio le ho scavate  per prendere la polpa. 
In una padella ho rosolato lo spicchio di aglio nell'olio e, dopo averlo tolto, ho aggiunto la polpa delle zucchine lasciandole andare per qualche minuto.
Nel frattempo ho preparato il cous cous aggiungendo le olive tagliuzzate, i capperi che ho passato sotto l'acqua per togliere l'eccesso di sale e il prezzemolo tritato. Infine ho aggiunto la polpa delle zucchine.
Il ripieno è pronto. Non resta che distribuirlo nelle barchette di zucchine che aspettano nella pirofila. 
Un filo di olio e poi in forno a 180° per circa 15-20 minuti.






sabato 28 giugno 2014

hamburger di miglio con peperoni e zucchini





Poi, un giorno, arriva un figlio e ti dice di essere diventato vegan!
Ed ora? Chi sono i vegan? 
Sapevo dei vegetariani, ma il Veganismo è una cosa del tutto nuova.
Per fortuna esiste il Web e comincia la mia ricerca.
Ho imparato che i vegani oltre ad escludere dall'alimentazione la carne di qualsiasi animale, non mangiano nemmeno tutti i prodotti di origine animale, come latte e uova.
Ho imparato termini nuovi ed ho conosciuto alimenti nuovi.
Uno di questi alimenti è il miglio.....ed io che pensavo lo mangiassero solo gli uccellini!
Questi hamburger sono piaciuti moltissimo a mio figlio, così ho pensato di passarvi la ricetta.
Attenzione! Questi hamburger li possono mangiare tutti e, credo che piacerebbero anche ai bambini oltre ad essere un bel modo per variare un pò l'alimentazione.


ingredienti:
miglio decorticato
una bella zucchina
un peperone
un cipollotto
qualche cucchiaio di farina di ceci
olio extravergine
prezzemolo
sale

Innanzitutto ho cotto il miglio secondo le istruzioni della confezione. 
Per 100 gr di miglio si aggiungono 300 gr di acqua  e si fa cuocere per circa 20 minuti.
Ho arrostito il peperone, e dopo averlo spellato, l'ho tagliato a piccoli pezzetti.
Nel frattempo, in una padella ho messo a rosolare il cipollotto e la zucchina tagliata a tocchetti.
Ho unito i peperoni e le zucchine al miglio e aggiunto un pò di prezzemolo tritato e il sale.
A parte ho preparato una pastella con la farina di ceci: deve avere la consistenza di un uovo sbattuto come per fare una frittata e vi servirà per amalgamare il tutto.
A questo punto ho preparato gli hamburger e messi in una pirofila unta di olio (potete anche metterli su un foglio di carta forno). Li ho fatti cuocere in forno a 180° per una 20 minuti circa.
Come contorno ho preparato delle carote cotte a vapore ed un pò di insalatina verde.









domenica 16 marzo 2014

Good Luck




Qualche tempo fa creai lo schema di un gufetto.
L'immagine era presa dal web, la trovavo molto carina 
e mi venne voglia di cimentarmi nella creazione dello schema a punto croce.


Finalmente ho avuto anche l'occasione di ricamarlo.
Sapevo che un giorno lo avrei fatto!
Ne ho creato un banner portafortuna per una mia amica e
magari l'idea può piacere anche a voi.
Il ricamo è stato realizzato su lino con cotone moulinè DMC n. 321.

Ecco il particolare del ricamo 


E qui il banner per intero


Spero piaccia anche a voi!


Dimenticavo.....
ecco anche la scritta 
e..... 
"Good luck"
 a tutte voi che mi seguite con affetto!!!!